Gli albori della produzione

person Pubblicato da: Madame Pivot list In: Madame Pivot Story Il: comment Commenti: 0 favorite Visite: 559

Durante il primo periodo di produzione, quando ancora non era ben chiaro il volume che si sarebbe generato, gli ordini venivano presi, accumulati e poi mandati in fabbrica. Il procedimento creativo era molto intimo, si lavorava per lo più da casa, con i disegni sul tavolo di cucina, i primi esperimenti che nascevano tra il salotto e la sala da pranzo. Quando un modello veniva approvato in tutti i suoi pezzi e versioni, si passava alla produzione vera e propria. Qualche scarpetta allora si faceva un giro in manovia - che non è un impianto di risalita, ma un binario sul quale vengono montate le varie parti che compongono un pezzo in uno stabilimento produttivo - e veniva assemblata, montata, cucita, pulita... fino all'inscatolamento finale. Ci piace immaginare la scena come una sorta di luna park con una grande giostra su binari e una fila di bimbi in attesa del loro turno.

In questo stesso periodo il tango cominciò a crescere e a diffondersi, e con lui gli eventi, i festival e le prime maratone... sulle piste da ballo luccicavano sempre più brillantini e le Madame Pivot erano sempre più richieste. I negozi cominciarono ad esporle nelle vetrine e gli insegnanti di tango a consigliarle ai loro allievi, tanto che si iniziò anche a portarle a zonzo su banchetti e stand in milonghe vicine e lontane, prima in regione, poi in altre città. Le scarpe se ne andarono in vacanza al mare, in montagna e infine all'estero!! Quanti bei viaggi si sono fatte e quanti nuovi amici hanno incontrato!! Si sentivano belle ed ammirate e quanto più erano desiderate, tanto più dovevano farsi in quattro, in otto, in sedici!

Il giro di amici si allargava e la fila per salire sulla giostra si allungava sempre di più!! Ed anche la progettazione crebbe, il tavolo di cucina era troppo piccolo, il salotto affollatissimo, cumuli di scarpe erano sparsi sul pavimento ovunque. Era decisamente ora di cambiare casa! Ma quella è un'altra storia...

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

New Account Register

Already have an account?
Log in instead Oppure Reset password